16 - 22 Settembre, Roma

Roma, città del futuro…eterno

Parlare di futuro nella città eterna”: così esordiva la mia esperienza di Ambassador per Rome Future Week, l’evento che, in una settimana, ha dimostrato come (giustamente) Roma sia da sempre considerata “caput mundi”.

Roma, culla della civiltà latina e italiana, è diventata la culla della trasformazione e dell’evoluzione, declinando le quattro tematiche principali in un caleidoscopio di esperienze da vivere.

Quattro tematiche, infinite esperienze

Nelle 80 location disseminate per la città si è parlato di Crescita, focalizzando gli incontri sulle sinergie tra imprenditorialità, tecnologia, futuro del lavoro e fintech.

Tutti temi che mi stanno particolarmente a cuore poiché credo fermamente che nella creazione di ponti tra imprese e scuole, tra tecnologia, scienza, e lavoro sia possibile costruire le basi di un futuro nuovo.

RFW è stata anche una preziosa occasione per richiamare l’attenzione sulle Connessioni tra Governo e cittadinanza – anch’esse essenziali per promuovere la crescita del nostro Paese – così come sulla mobilità e le infrastrutture – di fondamentale importanza in vista di Expo 2030.

Si è tracciato il percorso per una transizione che renda Roma città smart e green per non dimenticare la responsabilità che abbiamo nei confronti delle generazioni future. Infine, le “connessioni umane”, con la promozione di valori, quali l’inclusività, e dei diritti umani.

Come Ambassador, ho puntato proprio sull’inclusività, una delle colonne portanti della mia filosofia di vita e di lavoro, parlando del sostegno ad uno dei migliori progetti che siano mai stati proposti a livello italiano ed europeo: il progetto Value-Able, che promuove l’inserimento di giovani con sindrome di Down nel mondo del lavoro e che da anni sostengo per la parte che riguarda il settore turistico.

RFW ha rappresentato un’opportunità unica per diffondere questa cultura che non solo fa bene ai ragazzi coinvolti, ma anche e soprattutto alle aziende che li accolgono.

La settimana di RFW ha messo al centro le Persone con eventi ed iniziative legati al mondo del benessere, della musica, dell’arte e dello sport arte, benessere e sport.

Istruzione e innovazione sono state inoltre inserite in questa sezione per ricordare che la prima forgia la conoscenza umana, la seconda aiuta l’Uomo nel progresso della specie.

Intrattenimento, gaming, cibo, turismo e moda hanno costituito il fulcro della sezione Esperienze, che ha coinvolto le migliaia di persone confluite nella capitale e chiuso il cerchio di una fantastica settimana in cui tutti, ma proprio tutti, ci siamo sentiti parte integrante e attiva del futuro.

Le dirette, le immagini e i racconti curati dagli organizzatori hanno inoltre saputo coinvolgere il popolo dei social, riuscendo a far vivere la stessa atmosfera, proprio come se fossero stati in loco.

Migliaia di anime unite in un’anima sola: quella di Roma.

L’eredità di RFW

Quale eredità raccogliamo da RFW?

Sicuramente ne usciamo arricchiti, anche se non nel senso classico del termine.

Si è più ricchi anche quando un evento, un incontro, una conferenza o un’esperienza ti fa sentire una persona più informata, più consapevole, più orientata al prossimo. Insomma, una persona migliore di quella che eri.

RFW ha avuto il grande merito di spalancare le porte sul mondo, oltre che aprire le braccia per accogliere il futuro.

Palmiro Noschese

Leggi altro...