16 - 22 Settembre, Roma

Simulazioni e giochi di ruolo: ecco come un’azienda romana addestra i futuri astronauti dell’ESA

Come si addestrano gli astronauti per le missioni spaziali?

Lo abbiamo chiesto direttamente a Deep Blue, azienda con sede a Roma, che da oltre 20 anni si occupa di formazione per donne e uomini impiegati in scenari di forte stress e in ambienti estremi, come controllori del traffico aereo, medici, vigili del fuoco e soccorritori, ma anche astronauti.

Nel 2023 Deep Blue è stata selezionata da ESA per contribuire all’addestramento della nuova generazione di astronauti europei, cioè Sophie Adenot, Pablo Álvarez Fernández, Rosemary Coogan, Raphaël Liégeois e Marco Sieber.

Professionisti di altissimo livello, selezionati a novembre 2022 tra una rosa di ben 22.500 candidati.

Alla PMI romana è stato affidato il corso “Human Behaviour & Performance”, 40 ore di formazione per affinare la loro capacità di lavorare in squadra, abilità essenziale per la riuscita di qualsiasi missione spaziale.

Lo scorso maggio, nella base ESA di Colonia, i trainer Simone Pozzi e Angela Donati hanno formato i futuri astronauti su temi come la comunicazione efficace, il teamwork, la leadership in ambienti estremi, la gestione del conflitto e dello stress, come affrontare l’errore e infine come approcciare le differenze culturali e professionali tra colleghi con diversi background. 

“Attraverso il nostro training abbiamo simulato una serie di scenari complessi, risolvibili solo lavorando in gruppo – spiega Simone Pozzi, director di Deep Blue I futuri astronauti dell’ESA sono professionisti eccellenti, ma hanno esperienze e background molto diversi tra di loro.

La sfida è farli cooperare al meglio. Uno scenario di training, ad esempio, è stata la riparazione in orbita di un circuito malfunzionante.

Uno di loro era l’astronauta in missione, mentre gli altri cinque dovevano lavorare come supporto da terra. Il gruppo doveva decidere i ruoli e il flusso di lavoro, sapendo che il collega astronauta aveva poco tempo e poche risorse a disposizione.

In un altro scenario, li abbiamo fatti giocare a un simulatore spaziale. Nel primo step li abbiamo divisi in due squadre e si sono sfidati tre contro tre. Nel secondo step, invece, abbiamo sostituito un astronauta per squadra con un membro dello staff ESA, quindi con una persona che non aveva le loro specifiche abilità. L’obiettivo è stato quello di adeguare il lavoro della squadra, anche con il nuovo elemento non specializzato, portando comunque a termine la missione simulata”.

Ma cosa serve per formare con efficacia adulti che sono già professionisti affermati nel proprio settore?

“Una efficace formazione per adulti ruota su attività pratiche da far fare a chi segue il corso, astronauti compresi – risponde ancora Simone PozziMi riferisco a una vera e propria formazione esperienziale. In questo modo gli adulti si mettono maggiormente in discussione, evitando le barriere di pensiero e le resistenze al cambiamento.

C’è poi il fattore ludico: il gioco rende l’esperienza formativa memorabile ed è quindi una componente fondamentale”.

Memorabile come il recente viaggio di Deep Blue in California.

Sì, perché l’azienda è stata selezionata da Innovit, l’Italian Innovation and Culture Hub di San Francisco, tra le eccellenze nazionali del settore aerospaziale.

“Grazie alla call di Innovit, a novembre, siamo volati in Silicon Valley per una settimana di incontri – racconta Linda Napoletano, director di Deep BlueAbbiamo avuto l’opportunità di vedere in prima persona come funziona il settore aerospaziale americano, conoscendo diversi operatori, NASA inclusa.

Il viaggio a San Francisco è stata anche l’occasione per fare networking tra le aziende italiane selezionate: grazie a questi programmi possono nascere nuove collaborazioni”.

Collaborazioni nazionali e internazionali che possono certamente fare la differenza in un settore che crescerà molto nei prossimi anni, soprattutto grazie alla spinta di grandi imprese private, come la SpaceX di Elon Musk, ma non solo quella e non solo con baricentro in USA.

Per chi volesse approfondire il tema della formazione degli astronauti e altri contenuti a tema spazio:

Luca Francescangeli

Leggi altro...