16 - 22 Settembre, Roma

Le aziende di ROAD si raccontano: NextChem

Intervista a Mirko De Angelis, Open Innovation Manager in NextChem (Gruppo Maire)

ROAD, il Rome Advanced District situato nell’area del Gazometro di Roma Ostiense, è un hub imprenditoriale progettato per promuovere la collaborazione e la co-creazione tra diverse realtà, pubbliche e private, con l’obiettivo di accelerare la transizione energetica, favorire la crescita tecnologica e scientifica, e sviluppare soluzioni innovative che rispondono alle sfide globali legate alla sostenibilità.

Nato dalla visione di una rete di imprese come Eni, Acea, Autostrade per l’Italia, Bridgestone, Cisco, Gruppo FS e NextChem (Maire), oggi è un luogo simbolo per la contaminazione di idee e competenze per l’innovazione continua.

ROAD sarà main partner della Rome Future Week 2024 e per conoscere meglio il ruolo che riveste nell’ecosistema innovativo e i progetti a cui sta lavorando, abbiamo dedicato uno spazio per intervistare la rete di imprese che lo animano.

Questa è l’intervista a Mirko De Angelis, Open Innovation Manager in NextChem (Gruppo Maire).

Come mai sette grandi aziende si sono messe insieme? Cosa vogliono costruire per la città? 

Abbiamo creato ROAD – Rome Advanced District per dare una connotazione industriale all’innovazione e promuovere la contaminazione, con l’obiettivo principale di creare valore. Per noi di Maire, l’innovazione è uno dei pilastri strategici del Gruppo, per questo abbiamo messo a disposizione di ROAD la nostra piattaforma commerciale di ingegneria, al fine di sviluppare nuove idee, tecnologie e generare valore.

In che modo NextChem (Gruppo Maire) sta applicando le sue competenze per promuovere progetti di decarbonizzazione ed economia circolare all’interno di ROAD?

All’interno di ROAD, il Gruppo Maire, attraverso NextChem, ha messo a disposizione le proprie tecnologie e risorse, sia umane che tecnologiche, per sviluppare nuove soluzioni per la transizione energetica e l’economia circolare. Lavorando in sinergia con le altre corporate presenti in ROAD, puntiamo a creare un ambiente di contaminazione e collaborazione che favorisca l’innovazione.

Le nostre competenze e i nostri asset sono impiegati per promuovere progetti di decarbonizzazione e per implementare pratiche di economia circolare, contribuendo così a costruire un futuro più sostenibile.

Cosa potrebbe facilitare la creazione di un forte ecosistema per l’innovazione a Roma? E qual è un pensiero verso il futuro dell’innovazione, sia in città che all’esterno?

Il Gruppo Maire ha l’ambizione di mettere a disposizione di ROAD tutti i propri asset umani e tecnologici, creando un ecosistema inclusivo che coinvolga tutti gli stakeholder – startup, altre corporate, boutique tecnologiche. Questo approccio consente a tutti di contribuire alla filiera dell’innovazione.

Per facilitare la creazione di un forte ecosistema per l’innovazione a Roma, è fondamentale promuovere la collaborazione tra questi diversi attori, creando un ambiente che favorisca la condivisione di conoscenze e risorse. Crediamo che ROAD possa diventare un hub centrale a livello nazionale, attrattivo anche a livello internazionale, dove sia possibile sviluppare tecnologie avanzate e valorizzare le competenze umane.

Leggi altro...