16 - 22 Settembre, Roma

Rome Future Week® 2023: il futuro narrato da Jacopo Mele 

Attraverso l’immaginaria esperienza di Jacopo Mele nel 2033, ci immergiamo completamente nella Rome Future Week® del 2023. Jacopo condivide con noi le sue vivide impressioni di quella settimana trascorsa nella città eterna, mentre si lascia trasportare verso il futuro e celebra la meraviglia della curiosità e la fiamma della passione per l’avventura. Ci catapulta nel cuore della straordinaria bellezza di Roma, un luogo che si rivela come un tesoro inesauribile di opportunità, sperimentazione e crescita. 

Roma 2033, 

Sono Jacopo Mele, e sono qui a raccontare la mia esperienza, 10 anni dopo la prima Roma Future Week®. Quella settimana vissuta nella città del Colosseo mi ha proiettato nel futuro, nel 2033. È diventato il mio luogo preferito, un luogo che deve ancora venire, sconosciuto e allo stesso tempo responsabile di accogliere nuovi esseri viventi su questa terra. 

Alcuni di voi sanno che mi occupo di problemi irrisolti, grazie al mio ruolo di socio fondatore di Moontone, un venture capital che investe in fondatori ambiziosi che vogliono risolvere grandi problemi. 

In passato, la mia attenzione era rivolta a questioni meno rilevanti, come organizzare una colletta per il Super Santos o risolvere piccoli problemi tra amici. Tuttavia, è stato grazie ad un ambiente stimolante che ho avuto l’opportunità di immergermi nella tecnologia radicale appena sono arrivato nella città di Roma. 

A 15 anni ho preso una decisione coraggiosa: lasciare la mia casa e intraprendere un percorso da programmatore e videomaker autodidatta. Mi sono trasferito a Roma per studiare Cinema e in due anni ho prodotto più di 50 video musicali che hanno generato oltre 20 milioni di visualizzazioni. Successivamente, ho deciso di abbandonare il settore video per dedicarmi al marketing. Dopo qualche esperienza in questo ambito, mi sono avvicinato alla consulenza strategica, attratto anche dal mio primo incarico di comunicazione per il Vaticano. Tutti questi cambiamenti sono stati guidati dalla mia innata curiosità e dalla sete di avventura, e in questa ricerca Roma ha giocato un ruolo fondamentale

È una città immensa logisticamente, che può affaticare chiunque, ma se si decide di utilizzare le proprie energie per esplorarla in lungo e in largo, Roma può offrire grandi opportunità. Ha una storia millenaria, un aeroporto internazionale, una stazione ferroviaria di rilevanza capitale, due ambasciate per ogni nazione del mondo e importanti organizzazioni internazionali. Questo è solo un breve accenno alle molteplici risorse che Roma offre in termini di conoscenza e intelligenza. Ora tocca a noi muoverci ed abbracciare gli eventi casuali che la vita in questa città può offrire. 

La prima volta che ho sentito parlare di Rome Future Week® da Michele Franzese, ho pensato che fosse pazzo. Organizzare un evento del genere a Roma sembrava folle, considerando le sfide logistiche e l’ampia dimensione della città. Tuttavia, Michele aveva una visione rivolta al futuro, non cercava di creare qualcosa di nuovo, ma di valorizzare ciò che Roma già possiede, ma che pochi conoscono. 

L’idea di Michele era quella di mettere in luce i tesori di Roma, le organizzazioni leader a livello mondiale, le tecnologie innovative e i grandi pensatori che si sentono piccoli di fronte all’imponenza di questa città. Ha creato un programma di una settimana, offrendo una mappa chiara e accessibile a coloro che desiderano incontrare queste menti brillanti. 

Devo ammettere che Michele e il suo team hanno realizzato un vero capolavoro. 

Sono anche un appassionato ciclista, abituato a percorrere stradine e a perdermi nelle città. Grazie a questa passione per i luoghi nuovi, ho avuto l’opportunità di incontrare leader che presidiano le soglie dell’innovazione, come Alec Ross, che probabilmente non avrei mai conosciuto altrove se non a Roma. 

Roma è davvero magica, anche se può sembrare difficile da vivere per molti. Ma spesso le strade difficili sono quelle che ci permettono di raggiungere velocemente il successo. Lo stesso è stato per la mia crescita personale. Ho viaggiato in lungo e in largo, da est a ovest, ma Roma rimane il grande cubo di Rubik che, una volta risolto, ti permette di andare ovunque. 

La Rome Future Week® del 2023 è arrivata dopo i miei primi 13 anni trascorsi a Roma, e ho potuto apprezzarla appieno. Mi ritengo molto fortunato perché ho avuto modo di incontrare numerosi tesori lungo il mio percorso. Dopo 13 anni in questa città, ho vissuto un momento magico. Sai, è un po’ come quando nei film ti imbatti in una mappa segreta che ti svela i sotterranei della città, mostrandoti il modo più veloce per raggiungere un luogo. Ecco, la Rome Future Week® è come quella mappa segreta, un modo per scoprire i tesori del sapere futuro che attraggono Roma, senza dover impiegare 13 anni. 

Abbiamo sempre sognato di poter viaggiare nel tempo, di esplorare epoche passate o avventure futuristiche. Purtroppo, ancora non abbiamo raggiunto questa capacità. Ma non dobbiamo arrenderci, perché possiamo comunque decidere di vivere degli acceleratori di eventi casuali positivi nella nostra vita. 

È proprio per questo motivo che ho fatto una scelta importante nel 2023: ho deciso di partecipare alla Rome Future Week®. Questo evento rappresenta un’opportunità unica per immergersi nel futuro, per scoprire le innovazioni e le idee che stanno plasmando il mondo di domani. 

Chissà, magari incontrerò persone che producono bicarbonato a partire dalla CO2 e lo utilizzano per contrastare l’acidificazione dei mari. Oppure individui che realizzano sanpietrini al 100% riciclati, o calcestruzzo in grado di autoripararsi grazie all’acqua, utilizzando le tecnologie moderne ma ispirandosi a quelle degli antichi romani. Potrei anche entrare in contatto con chi sta lavorando su nuove terapie per le malattie neurodegenerative, o chi sta affrontando l’emergenza sangue, o ancora chi sta sviluppando circuiti stampati biodegradabili. O magari incontrerò persone che non sanno ancora cosa faranno, ma le cui attitudini già si fanno apprezzare. 

Io amo gli ossimori, ma non credo che sia un ossimoro parlare del futuro dalla Città Eterna

Attraverso il coinvolgente racconto di Jacopo Mele, ci siamo lasciati trasportare in un mondo di scoperte e innovazioni all’interno della Città Eterna. Pur non avendo una macchina del tempo come il celebre DeLorean di “Ritorno al futuro”, possiamo comunque vivere un’esperienza reale e coinvolgente: la Rome Future Week®. Prepariamoci a vivere questa straordinaria avventura!

Jacopo Mele

Leggi altro...