16 - 22 Settembre, Roma

Il nuovo libro di Roberto Panzarani: Arcipelago Innovazione, il futuro nelle nostre mani

Uscirà a giorni il nuovo libro di Roberto Panzarani per le Edizioni Palinsesto e che vede la prefazione di Jacopo Mele.

Ne anticipiamo l’introduzione.

È un’era caratterizzata dall’impotenza assoluta.

Siamo reduci da una pandemia devastante e siamo circondati da due conflitti internazionali di grave entità: in Ucraina a seguito dell’invasione russa e in Israele a seguito della strage del 7 ottobre che ha dato inizio ad un conflitto rispetto al quale è difficile fare qualsiasi previsione. Ma nel mondo ci sono comunque infiniti conflitti che stanno continuando e di cui si parla di meno, ma che ogni giorno causano morti e distruzione.

Oltre a questo, abbiamo uno sviluppo esponenziale della tecnologia che sta cambiando il nostro modo di produrre, di lavorare, i nostri modelli di business e il nostro modo di consumare.

Ci sentiamo soli e impotenti rispetto a un mondo che sta cambiando cosi velocemente e rispetto al quale non si trovano esempi di governance all’altezza di guidarci, di sostenerci, di prendersi cura di noi. Dobbiamo autorganizzarci ed è quello che stiamo facendo. 

Arcipelago innovazione vuole tentare di dare una mappa di esempi positivi presi da tutto il mondo nei quali, ci siamo riusciti, non siamo impotenti rispetto al futuro. E cosi possiamo iniziare la nostra navigazione dentro questo arcipelago che va dai parchi tecnologici in Europa e nel mondo, alle città da Malaga, a Amsterdam, a Bangalore, a San Francisco, che tentano di costruire esempi di sostenibilità ambientale e sociale, cosi come i Paesi Brasile, Australia, Canada, Danimarca, ognuno, pur fra contraddizioni, sta tentando di capire come costruire un nuovo mondo con nuove energie. 

Nel mondo del lavoro cerchiamo di capire la great resignation e le skills del futuro, soft e green, l’intelligenza artificiale, come abiteremo il futuro tra bioedilizia ed ecovillaggi. 

Insomma, alla fine saremo meno soli e, forse più potenti. Sì, si può fare, il futuro è nelle nostre mani, buona navigazione! 

Roberto Panzarani

Leggi altro...